mercoledì 9 novembre 2011

Intanto non si è ancora dimesso!

Intanto non si è ancora dimesso!
E conoscendolo, credo che ci sia
ben poco da festeggiare!
Da qui a quando lo farà, se lo farà,
perchè è capacissimo di non farlo,
aspettiamoci di tutto.
Napolitano ancora una volta
ha sbagliato!
Doveva imporgli subito le dimissioni
oppure lasciarlo al suo destino.
Questo mese in più
ci costerà parecchio,
ci si può anche scommettere.
Prepariamoci!

Alla prossima
Nino P.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Speriamo che non si dimetta.
La sinistra non ha un programma e ci condurrà peggio che la grecia

nino p. ha detto...

se resterà lui sarà anche peggio... sarà come l'Argentina!

Anonimo ha detto...

Detto da Letta a ballarò che la priorità è la detrazione per i lavori fatti in casa e che per pagare , oltra €500, bisogna pagare con la carta di credito , credo che come programma sia misero.

nino p. ha detto...

Il programma non è misero... è inesistente. Si dovrebbero dimettere tutti. Ma la priorità è che se ne vada l'attore principale di vent'anni di decadenza, perchè lui si è fatto sempre i fatti suoi, i suoi camerati, si sono fatti i propri e quelli del capo, l'opposizione con la scusa che c'era lui non ha fatto proprio niente. E nel frattempo siamo arrivati dove siamo. Lui è la causa e la scusa! La causa di questo e la scusa per non fare dell'altro. Mi dispiace che chi l'ha votato tutte queste volte non lo ha ancora capito.

Stefania ha detto...

...ai posteri l'ardua sentenza!

In soffitta ha detto...

lo so nino che è difficile(causa il bombardamento ricevuto in ventanni di recite da prte di tutti)pensare che non sia tutta colpa sua..ma è tutto pilotato credimi, deve avvenire il piu a rallentatore possibile perchè avvenga peggio e di piu di quanto avvenutoai prelievi e salasssi generati dallo psuedocrollo della prima repubblica e che hanno portato i vari amato ciampi e compagnia ad essere addirittura peggio dello statista barzellettiere, del resto come i veir potenti alla san giorgio di napoli o draghetti sanno fare.

un bacione
ro

ps davvero prima cominici a pensare che è una farsa e prima rivolgerai il tuo sguardo al risultato che volevano ottenere

Ernest ha detto...

altro che colla...

Tina ha detto...

Azz...ragazzi, lunedì o martedì al massimo ;-))

Nino, la condizione è "dopo l'approvazione della legge di stabilità" si dimette.

Hanno deciso di fare le maratone parlamentari, voto anche domenica, dopo, che gli piaccia o meno deve sloggiare.

Personalmente ieri sera dopo il comunicato del colle ho alzato il bicchiere parecchie volte ;-))

Lo zibibbo quando riceverà la metaforica pedata nel fondo schiena dai suoi stessi sodali.
Buona serata Nino ;-))

Carlo ha detto...

Ciao Nino e buona serata! Vedo che non sono il solo a dubitare! Quello che "ci costa", invece, la decisione di posticipare, l'abbiamo visto già oggi. Crollo totale della borsa e caos politico al massimo!