martedì 18 ottobre 2011

Un occasione persa

Questo era un buon momento
per dire cose di sinistra, o,
se non veniva in mente niente,
di stare zitti.
Antonio Di Pietro ha perso l'occasione
per fare entrambe le cose.
La sparata sulla legge Reale
ha fornito un assist spettacolare
a Maroni ed al governo, già propensi
per conto loro alla repressione.

Invece
di puntare il dito su ciò
che non è stato fatto e che,
si sarebbe potuto e dovuto fare,
ha lasciato venire fuori
la sua anima di ex poliziotto
e di ex magistrato,
schierandosi senza riflettere,
dalla parte di chi, volutamente,
è stato mandato allo sbaraglio.

Invece
di attaccare il ministero degli interni
per l'incompetenza ed il dilettantismo,
con il quale,
non si sa quanto incosapevolmente,
ha affrontatato il problema della sicurezza
in una manifestazione di tale portata,
lo appoggia,
facendo sfoggia anche lui
di dilettantismo politico.
Illudendosi così,
di fare bella figura con chi è rimasto
vittima delle violenze.

Alla prossima
dal sempre più perplesso ed incazzato
Nino P.


4 commenti:

In soffitta ha detto...

ciao Nino caro:-) ...io capisco che le cose che penso e scrivo nel mio diario , sono troppo nude e crude rispetto a certi pensieri che in buonafede lasciano spazio a credere che l'unico che ha tradito il nostro paese , è questo o quel silvio o umberto.
Purtroppo le trappole sono mooooolte di più e visto che il tutto è il falsoe lo giocano parecchi e a piu parti..soprattutto quelle che abilmnete fanno credere di essere dalla tua, ma come l'altra piu evidente , stanno in ogni singola componente, recitanto da ventanni in unmodo, seminato prima , almeno dalla fine degli anni 70 e per alcuni, tuttora presenti anche a massime cariche, ancor prima , quandostava per nascere la repubblica che repubblica gia allora non era .

vedere nudo e crudo come stanno le cose, non significa da un punto di vista esistenziale poetico e sociale, essere senza speranza...lo siamo da un punto di vista politico fino a che tutti non capiranno come è andata la storia e chi muove i fili, compresi quelli delle pseudorivoluzioni

ciao
:-)

Ernest ha detto...

ogni tanto Di pietro deve ricordare a tutti che è di destra...

nino p. ha detto...

assistiamo al classico gioco delle parti... come in un teatro...atto dopo atto

il giardino di enzo ha detto...

Il vuoto pneumatico ci circonda, siamo senza ossigeno.
Ciao