mercoledì 28 settembre 2011

PER LA LEGA UN INDAGATO PER MAFIA PUO' FARE IL MINISTRO!

Da oggi i leghisti possono smetterla di ergersi
a paladini della legalità.
Anche l'ultima maschera è stata gettata via.

Con il voto a favore del ministro Romano,
hanno messo in evidenza ancora una volta,
se mai ce ne fosse stato bisogno,
che le chiacchiere le fanno anche loro.

L'assenza in aula del ministro Maroni
è indicativa.
Forse ha avuto vergogna, chi lo sa?

Certo... adesso diranno che sono solo accuse,
che non ci sono prove, che sono garantisti,
ma...
e tutti i consigli comunali sciolti per sospette
infiltrazioni mafiose?
E i consigli provinciali?
Perchè non sono stati garantisti
anche in quelle occasioni?
Il dubbio che in questo caso
gli interessi siano personali, è forte!
Molto forte!

Del resto il ministro Romano è stato chiaro
ricordando agli alleati,
che,
se il governo sta in piedi è solo per merito
dei "responsabili" la formazione di cui lui fa parte.

La lega ha capito!!

Alla prossima
Nino P.


3 commenti:

In soffitta ha detto...

'ammazza aho' !i leghisti li ho sempre considerati fin dall'inizio ( tranne Miglio) , dei furbi della madonna nei capi e dei cojoni di proporzioni indicibili nella base, sepero però in questo putridume, che i cojoni supercojoni della base, visto che lo sono perchè hanno fatto leva nel basso del piu basso dei rutti della loro anima, sappiano incazzarsi passando ad altro tipo di rutti non votandoli...il problema è che però finiranno a votare altri capi di cazzo , formalmente piu presentabili alla casini o rtuellini o bindini, e saremo sempre come il cane che si morde la coda.

un saluto bello e oltre a tutta la bruttezza di questo putridume

nino p. ha detto...

anche dalla merda (scusa il francesismo)può nascere un fiore... ho bisogno di essere ottimista ;-))))

Ernest ha detto...

e pensare che c'è ancora gente che crede alla lega...