venerdì 30 settembre 2011

La Lega dopo Romano

"Erano entrati a Montecitorio sventolando il cappio per i corrotti 
e sono finiti a difendere un potente siciliano imputato di associazione mafiosa"
Silvia Cerami (L'espresso)
 
"Ho anch’io i miei sospetti sui mille interessi della Lega, ma ormai la tenaglia probabilmente ricattatrice del premier ci sta portando alla deriva, sia come Italia che come Lega. E sentire traditi gli ideali di onestà, rettitudine e coerenza di idee provoca un sentimento di tristezza che sconfina in grande delusione".
Giancarlo Porta (sindaco leghista di Marcherio)

Una volta avrebbero fatto scorrere il sangue per una cosa del genere. Mi meraviglio della Lega, non è più la stessa”.
Maurizio Grassano (ex leghista espulso dal partito)

Alla faccia della LEGA-lità
I deputati di Fli alla camera

"Allora a ci sarà pure un voto di scambio, come si dice, per gli allevatori, ma io credo che gli elettori della Lega Nord siano molti di più di quegli allevatori. E siccome le elezioni, vicine o lontane che siano, ci saranno a breve, credo che a questo partito in qualche modo sarà difficile documentare come hanno salvato e stanno salvando personaggi, che -  per il codice morale - non hanno alcun diritto di rivestire le cariche che rivestono"
Antonio Borghesi (deputato Idv nel suo intervento alla camera)

"Il Paese guarda, attonito: le sentenze spettano solo alla magistratura. Non ai giornali. Ma neppure al Parlamento. Il Parlamento è chiamato a escludere che un eletto di cui si chiede l'arresto sia vittima di una persecuzione; o a dare una valutazione politica sull'opportunità che un ministro di un dicastero importante resti al suo posto, nonostante sia indagato per mafia".
Aldo Cazzullo (Corriere della sera)

Ed intano su 
Padania.org si scatenano le proteste della base.

Alla prossima
Nino P.

5 commenti:

FruFru ha detto...

io spero solo che i leghisti del popolo mettano a fuoco bene quello che il loro partito sta facendo...

rossorosso ha detto...

Il popolo leghista, come tutto il resto, si tiene questa classe politica inverosimile...Sembra che nessuno li voglia ma nessuno riesca a bonificare l'aria! Speriamo in una legge elettorale e in un elettorato diversi. Ciaooooooooooo.

Ernest ha detto...

la lega è sempre stata così, è uno dei più grandi bluff della politica italiana. Non erano nemmeno dentro il parlamento che avevano già preso una tangente. Loro in galere vogliono vedere quelli con la pelle diversa...

In soffitta ha detto...

ringraziamo la fantomatica opposizione che al loro sorgere in quel ciel padano, ormai 30 anni fa, non li dichiarano immediatamente antcostituzionali, cosi come dovevano e potevano fare ...hanno invece come complici e come incoscienti, lasciato ampiamente scorribandare i vari Gentilinida terviso a roma da torino a lampedusa, etc in ogni direzione e in tutti i loro nomi...chiè causa dei suoi mal pianga se stesso, come diceva qualcuno prafrasandolo, io non c'è l'ho proprio per niente con la lega ma con chi non l'ha buttata de sotto prima del suo nascere...sono stati calcoli "democratici" degli stessi che ora si spacciano per buoni e sono peggio della feccia che abbimo visto fin ora...morale non si salva nessuno e l'italia non impara mai i meccanismi dei banditi davanti e soprattutto di dietro che l'hanno divorata.

Antonio ha detto...

Sono sempre stati dei cialtroni pieni di chiacchiere, il voto per romano non è una eccezione. Quando la gente è fatta di chiacchiere non c'è da stupirsi.