mercoledì 29 giugno 2011

Il 6 luglio il tuo blog potrebbe venire chiuso!!

Ecco la delibera dell’ AGCOM che dovrebbe essere varata il 6 luglio:

se il titolare dei diritti di un contenuto audiovisivo
dovesse riscontrare una violazione di copyright su un qualunque sito
(senza distinzione tra portali, banche dati, siti privati,
blog, a scopo di lucro o meno)
 può chiederne la rimozione al gestore.
Che, «se la richiesta apparisse fondata»,
avrebbe 48 ore di tempo dalla ricezione per adempiere.
CINQUE GIORNI PER IL CONTRADDITTORIO.
Se ciò non dovesse avvenire, il richiedente potrebbe,
 secondo la delibera ancora in bozza,
 rivolgersi all'Authority che
«effettuerebbe una breve verifica in contraddittorio
con le parti da concludere entro cinque giorni»,
comunicandone l'avvio al gestore del sito o del servizio di hosting.
E in caso di esito negativo, l'Agcom potrebbe disporre la rimozione dei contenuti.
Per i siti esteri, «in casi estremi e previo contraddittorio»,
è prevista «l’inibizione del nome del sito web»,
 prosegue l'allegato B della delibera,
«ovvero dell’indirizzo Ip, analogamente a quanto già avviene
per i casi di offerta, attraverso la rete telematica, di giochi, lotterie,
scommesse o concorsi in assenza di autorizzazione,
 o ancora per i casi di pedopornografia»


Cosa significa?
Significa mettere un bavaglio alla rete!
Un esempio?
Ecco come lo spiega Luca Nicotra, segretario di Agorà Digitale,
 «Un blogger che mette sul sito un video
della sua festa di compleanno con all’interno una canzone,
potrebbe ricevere una richiesta di rimozione,
pena l’eliminazione automatica entro cinque giorni.
Lo stesso vale per comunità di appassionati di Harry Potter».

Tradotto:
sarebbe la fine per molti siti e blog,
inoltre si verrebbe a creare un ridimensionamento
di tutti i Social Network.

Conclusioni?
L’unico spazio veramente libero della comunicazione,
verrebbe imbavagliato!
Per la soddisfazione dei vari Brunetta e Stracquadanio.

Alla prossima (speriamo)

Nino P.

4 commenti:

Antonio ha detto...

ecco, questa è la libertà dei liberali d'italia!

nino p. ha detto...

proprio così Antonio, questi sono i "liberali"!!

Notizie del Futuro ha detto...

No pasarán!!!

rossorosso ha detto...

Sempre brutte notizie....UFFA'!!!! Ciaooo