giovedì 20 settembre 2007

Incubo

Perso nel buio...
cercavo la luce
allungavo le mani
cercando un appiglio...
Trovai il vuoto...
il vuoto e niente altro
Pieno di niente
era quel vuoto
ed io...
sentivo...
sentivo quel niente,
sempre più forte
sempre insistente..
Fu la paura
che mi svegliò...
tutto quel buio
tutto quel niente
era solo frutto
della mia mente

5 commenti:

sandra ha detto...

molto carina pero lascia una strana sensazine...

nino p. ha detto...

si...
è una strana sensazione quella che ho provato scrivendola...
ciao sandra....
:-)))

Anonimo ha detto...

Gli incubi lasciano dentro di noi delle sensazioni molto strane ma vedo che tu sei riuscito a catturarle con le parole che ai scritto...
un saluto da Gabry in blog belella

Anonimo ha detto...

errata corrige...
....che hai scritto...
nella fretta l'hacca mi è scappata via forse aveva paura degli incubi
ciao Gabry in blog belella

Penelope ha detto...

Sarebbe bello se ogni volta potessimo svegliarci dai nostri piccoli incubi quotidiani...
Accorgerci che le nostre paure sono solo il frutto dei nostri ragionamenti, del nostro vivere ancora troppo legati alla nostra mente più che al nostro cuore: farci guidare dal cuore...ci renderebbe più coraggiosi...
Ciao Nino.
Penelope