lunedì 21 maggio 2012

Forza popolare

...Noi ci unimmo e poi scendemmo per le strade per lottare,
per respingere l'attacco del padrone;
arrivati da lontano, poliziotti e celerini
caricarono le donne col bastone;
respingemmo i loro attacchi con la forza popolare,
ma, convinti da corrotti delegati,
ci facemmo intrappolare da discorsi vuoti e falsi,
e da quelli che eran stati comperati.

E mi viene da pensare che la lotta col padrone
è una lotta tra l'amore e l'egoismo,
è una lotta con il ricco, che non ama che i suoi soldi,
ed il popolo che vuole l'altruismo;
e non contan le parole che si possono inventare,
se ti guardi intorno scopri il loro giuoco:
con la bocca ti raccontano che vogliono il tuo bene,
con le mani ti regalan ferro e fuoco...

9 commenti:

Antonio ha detto...

bel ricordo di un grandissimo cantautore andato via troppo in fretta

Ernest ha detto...

rosso sempre più rosso

Tina ha detto...

...e l'azzurro sta nel cielo e il verde sta nei prati, ma il rosso è il colore dell'amore.

Ciao Nino, lo sai vero che Bertoli è il mio Guru musicale ;-))

Hasta Compagno ;-)))

Tina ha detto...

Toc...toc...toc...c'è qualcuno?

Tutto bene Nino?

Cosa sucede agli amici di rete?

Possibile che non abbiate niente da dire in un momento così pieno di contraddizioni?

Buona serata Nino ;-))

silvia ha detto...

BELLO, BELLO IL BERTOLI.
Ricordo un concerto tanti anni fa,
tutti sotto la pioggia,
al tempo in cui l'umidità non ti scatenava un attacco di cervicale :)

Tina ha detto...

Il tuo silenzio comincia a preoccuparmi, capisco che ci stanno imbavagliando, ma almeno un segnale che è solo stanchezza da web...

Buona serata Nino ;-))

Tina ha detto...

Dove diavolo sei Nino?

Scrivi che ne hai le palle piene del web, ma non farci preoccupare...

zloris ha detto...

...e la lotta continua.....

silvia ha detto...

epperò!